ACCERTAMENTO INDUTTIVO E COMPORTAMENTO ANTIECONOMICO

La Cassazione con sent. n. 11645 del 17.9.01 ha confermato la legittimità dell'accertamento induttivo con facoltà di prescindere in tutto o in parte dalle risultanze del bilancio e dalle scritture contabili e di avvalersi anche di presunzioni prive dei requisiti di gravità, precisione e concordanza, in presenza di elementi che mostrino un comportamento del contribuente assolutamente contrario ai canoni dell'economia.
Nel caso discusso l'antieconomicità era stata identificata dall'Ufficio accertatore nelle ?gravi anomalie riscontrate nel rapporto tra ricavi ed immobilizzazioni tecniche, nonché tra ricavi ed oneri del personale dipendente, e nella situazione patrimoniale-finanziaria della società, caratterizzata da un cospicuo indebitamento verso le banche?.
L'Ufficio aveva rideterminato il reddito imponibile sulla base di coefficienti medi di redditività.


Copyright © 2005. By Rag. Natalino Melchionna - Via G.B.Vico 83046 Lacedonia (AV) - Tel. - Fax 0827/ 84339 info@studiomelchionna.it