AGEVOLAZIONI E INCENTIVI ALLE IMPRESE  

Possono emanare norme finalizzate ad agevolare le imprese: l'Unione Europea, lo Stato, la Regione e le singole Camere di Commercio Provinciali.
In relazione all'obiettivo delle agevolazioni occorre sempre verificare sia il cosiddetto ambito soggettivo, cioè le caratteristiche che deve possedere l'impresa, sia l'ambito oggettivo, vale a dire i tipi di investimento effettuati ed eventualmente la loro localizzazione, che una norma agevolativa può contenere.
I crediti d'imposta riconosciuti alle imprese (qui di seguito cerchiamo di segnalarne i principali) possono essere utilizzati, quando non diversamente specificato, anche in compensazione con imposte e contributi che si versano tramite Mod. F24 (Irpeg, Irpef, ritenute?); inoltre, sempre quando non diversamente specificato, concorrono a formare il reddito imponibile (attenzione alle agevolazioni previste per il personale e la loro imponibilità Irap).
L'A.E. con circolare 41/E ricorda l'obbligo di indicare in Nota Integrativa gli investimenti agevolati.
Vedi anche: Contributi.

I crediti d'imposta fanno spesso riferimento al concetto di piccole-medie imprese ex D.M. 18.9.97 (alcune disposizioni agevolative, quali la L. 317/91, adottano parametri diversi da quelli fissati nel predetto D.M.):

  • requisiti per rientrare tra le piccole-medie imprese : meno di 250 dipendenti; fatturato annuo non superiore a € 40 mil. (o totale di bilancio annuo non superiore a € 27 mil.); indipendenza (l'impresa non deve essere partecipata per il 25% o + del C.S. da una o, congiuntamente, + imprese che superino i precedenti limiti dimensionali);
  • requisiti per rientrare tra le piccole imprese : meno di 50 dipendenti; fatturato annuo non superiore a € 7 mil. (o totale di bilancio annuo non superiore a € 5 mil.); indipendenza (l'impresa non deve essere partecipata per il 25% o + del C.S. da una o, congiuntamente, + imprese che superino i precedenti limiti dimensionali).

Un'informazione importante per l'impresa che intende beneficiare di un'agevolazione, è quella concernente il suo assoggettamento o meno alla regola del ? de minimis ?. Gli aiuti di stato che rientrano in tale regime, infatti, non possono essere superiori ad € 100.000 in 3 anni.
Le agevolazioni possono essere a durata limitata o a carattere cosiddetto ?permanente? (cioè che vengono periodicamente finanziate); qui di seguito vengono elencate brevemente le principali.

CREDITI DI IMPOSTA DI DURATA LIMITATA

NUOVE ASSUNZIONI, art. 4 L. 448/98 modificato dalla L. 488/99 : Codice di compensazione in F24: 6705. E' stato limitato alle assunzioni effettuate nel periodo 01.01.1999-31.12.2000. Pertanto la previsione del suddetto contributo è limitata all'indicazione del riporto del credito maturato e non utilizzato.

NUOVE ASSUNZIONI, art. 7 L. 388/00: codice tributo da utilizzare sul modello F24: 6732-6733-6744-6745- 6751-6758-6752-6753-6754-6755-6756-6757. Il D.L. 209/2002 sottopone il credito d'imposta di cui all'art. 7 L. 388/00 ai seguenti limiti: ai fini del crediti valgono solo le assunzioni effettuate sino al 7.7.2002 (quelle successive assumono significato solo quando riguardano sostituzioni di precedenti dipendenti); il credito d'imposta sarà utilizzabile solo a partire dall'1.1.2003 (quota maturata dopo il 30.06.02), in misura non superiore ad 1/3 della somma maturata. L'art. 63 della L. 289/2002 ha confermato, per l'anno 2003, il credito d'imposta nella misura e con le modalità stabilite dall'art. 7 della L. 388/2000 e, quindi, fruibile in forma automatica. Per maggiori chiarimenti sulla disciplina del credito si rinvia alle circolari 1/E del 03.01.2001 e 5/E del 26.01.2001.

COMPENSI IN NATURA AI DIPENDENTI, art. 6 L. 488/99 : Codice di compensazione in F24: 6606. E' stato limitato alle assunzioni effettuate fino al 31.12.2000. Pertanto la previsione del suddetto contributo è limitata all'indicazione del riporto del credito maturato e non utilizzato.

EDITORIA, art. 8 L. 62/01 : Non concorre a formare il reddito imponibile ed è riportabile nei periodi di imposta successivi. L'importo del credito è pari al 3% del costo sostenuto, con riferimento al periodo d'imposta d'imposta in cui l'investimento è effettuato, e spetta nella medesima misura, in ciascuno dei quattro periodi d'imposta successivi. Previsto per investimenti effettuati entro il 31.12.2004.

IMPRENDITORIA FEMMINILE, art. 5 L. 215/92 : Codice di compensazione in F24: 6718). Ai sensi dell'art. 11 L. 317/1991 il credito in questione rileva ai fini della determinazione del reddito imponibile. A seguito dell'abrogazione a norma dell'art. 23 del DPR 314/2000 è cessata la possibilità di beneficiare dell'agevolazione con la modalità del credito di imposta.

INVESTIMENTI AMBIENTALI, art. 6, commi 13-19, L. 388/00 : Non concorre alla formazione del reddito. Si intendono gli investimenti in immobilizzazioni materiali di cui all'art. 2424.1 lett. B II del C.C. necessari per prevenire, ridurre e riparare danni causati all'ambiente.

TREMONTI SUD - INVESTIMENTI IN AREE SVANTAGGIATE E IN AGRICOLTURA ex art. 8 L. 388/00 e art. 10 D.L. 138/02 : Codice di compensazione in F24: 6734-6742-6747-6748 e 6743(per gli investimenti in agricoltura).

ROTTAMAZIONE BENI USATI, art. 145.6 L. 388/00 : Codice compensazione in F24: 6712. Beneficiarie del credito sono le imprese costruttrici o importatrici di veicoli, ciclomotori e motoveicoli nuove per la rottamazione di analoghi beni usati

ROTTAMAZIONE MACCHINE DA GIOCO, art. 38 L. 388/00 : Non concorre alla formazione del reddito. L'agevolazione era prevista per le macchine installate entro l'1.1.2001. Pertanto la previsione del suddetto contributo è limitata all'indicazione del riporto del credito maturato e non utilizzato.

CREDITI D'IMPOSTA PERMANENTI

INVESTIMENTI INNOVATIVI E SPESE DI RICERCA ex artt. 5, 6, 8 L. 317/91 , integrata dall'art. 3 L. 266/97 modificati dall'art. 15 L. 144/99 ? A partire dal 1998 vengono riconosciuti benefici alle piccole imprese per promuovere lo sviluppo, l'innovazione e la competitività. È riconosciuto un credito di imposta nella misura del 30% della spesa con il limite di € 258.228,44 per esercizio. Spetta solo alle imprese in contabilità ordinaria. Ai fini della formazione del reddito di impresa il credito d'imposta è considerato sopravvenienza attiva , ex art. 11 della L. 5.10.91 n. 317, del periodo di imposta in cui è stato concesso. (Cod. compensazione in F24: 6713 ? investimenti innovativi; 6714 ? spese di ricerca).

SPESE DI RICERCA SCIENTIFICA, art. 5, L. 449/97 : Beneficiari del credito d'imposta sono tutte le piccole e medie imprese, le imprese artigiane, e le imprese di cui all'art. 17, L. 317/91, a partire dal 1998 per ogni nuova assunzione. Non concorre alla formazione del reddito imponibile. (Cod. compensazione in F24: 6701).

RICERCA E SVILUPPO, art. 13, D.L. 79/97 , convertito con L. 140/97 , modificato con L. 266/97 ? Beneficio concesso per incentivare l'attività di ricerca e sviluppo delle imprese industriali. Il credito d'imposta varia dal 10% al 30% delle spese sostenute.

RICERCA E SVILUPPO delle IMPRESE INDUSTRIALI, art. 108 L. 388/00 modificato dall'art. 48 L. 448/01.

A decorrere dal 29.12.2002 le disposizioni sono state abrogate dall'art. 9 della L. 273/02. L'agevolazione non era cumulabile con altre previste per l'attività di ricerca e sviluppo (es.: DL 79/97). Pertanto la previsione del suddetto contributo è limitata all'indicazione del riporto del credito maturato e non utilizzato.

ASSUNZIONE LAVORATORI DETENUTI ex art. 4 L. 193/00. L'agevolazione prevede un credito d'imposta alle imprese che assumono lavoratori detenuti assunto ovvero che svolgono attività di formazione finalizzata alla successiva assunzione o a fornire professionalità per attività lavorative gestite in proprio dall'Amministrazione penitenziaria.

INCENTIVI TERRITORIALI, art. 1 D.L. 244/95 , conv. in L. 341/95 : Sono concessi benefici fiscali per gli investimenti in impianti e macchinari di nuova fabbricazione che hanno prodotto un incremento nel numero dei dipendenti.

STRUMENTI PER PESARE, art. 1 L. 77/97 - Credito d'imposta riconosciuto per l'acquisto di strumenti per la pesatura. E' considerato sopravvenienza attiva, ex art. 11 della L. 5.10.91 n. 317, del periodo di imposta in cui è stato concesso. (Cod. di compensazione in F24: 6717).

COMMERCIO ELETTRONICO, art. 103, commi 5 e 6, L. 388/00 : Può essere utilizzato in compensazione orizzontale entro un termine massimo di 3 anni dalla ricezione del provvedimento di concessione.

VEICOLI A METANO O GPL, art. 1 L. 403/97 ed art. 145.6 L. 388/00 : Le imprese che hanno diritto al credito devono conservare, fino al 31.12 del quinto anno successivo a quello di emissione della fattura, la documentazione ricevuta dal venditore. Ai sensi dell'art. 145.6 L. 388/2000 detto credito è stato finanziato per il triennio 2001/2003. Cod. compensazione in F24: 6709.

GASOLIO PER GLI AUTOTRASPORTATORI, art. 1 DL 265/00 , convertito in L. 343/00 ; ex art. 25 L. 388/00 ; ex art. 5 D.L. 452/01 : Beneficiari sono gli esercenti le attività di trasporto merci con veicoli di massa massima complessiva superiore a 3,5 tonnellate. L'agevolazione non è soggetta ad Irpeg ed Irap. (Codice di compensazione in F24: 6731 ? credito derivante dalle variazioni dell'incidenza sul prezzo al consumo del gasolio per autotrazione ? 6736 ? credito derivante dal gasolio impiegato dagli autotrasportatori ? 6740 ? agevolazione su gasolio per autotrasporto).

TRASPORTO MERCI / CARBON TAX, art. 8 L. 448/98 e DPR n. 277/00 ? Prevede la concessione di un'agevolazione a favore degli esercenti le attività di autotrasporto merci con veicoli di massa massima complessiva non inferiore a 11,5 tonnellate da usufruire, anche mediante credito di imposta, pari all'incremento dell'accisa applicata per il medesimo anno al gasolio per autotrazione. Il credito può essere chiesto a rimborso o utilizzato in compensazione orizzontale (Codice di compensazione in F24: 6730).

ROTTAMAZIONE MACCHINE ATTREZZATURE AGRICOLE, art. 17.34 L. 449/97 : Beneficiarie del credito sono le imprese costruttrici o importatrici di macchine ed attrezzature agricole nuove per la rottamazione di analoghi beni usati. Ai sensi dell'art. 145.36 L. 388/2000 detto credito è stato finanziato per il triennio 2001/2003. Cod. compensazione F24: 6711.

SVILUPPO SOSTENIBILE, art. 109 L. 388/00 - Credito riconosciuto per interventi volti alla riduzione e riciclo dei rifiuti ed agli investimenti atti a migliorare e/o ridurre il consumo energetico.

ATTIVITA' IN SARDEGNA, art. 36 L. 144/99 : Concessione di un'agevolazione sui costi di trasporto, sotto forma di credito di imposta, alle piccole e medie imprese industriali di trasformazione con sede di stabilimento in Sardegna e che esportano semilavorati o prodotti finiti (Cod. di compensazione in F24: 6605).

SPESE DI TRASPORTO PER IMPRESE SICILIANE, art. 133 L. 388/00 - Beneficiarie sono le piccole medie imprese aventi sede legale e operativa in Sicilia, per le spese di trasporto sostenute per la distribuzione dei prodotti destinati in territorio comunitario.

SETTORE COMMERCIO E TURISMO, art. 11 L. 449/97 , art. 54 L. 448/98: codice di compensazione in F24: 6703. È concesso un credito di imposta finalizzato alla riqualificazione della rete distributiva e, in seguito all'art. 53 L. 448/98 all'acquisto di programmi informatici e sistemi di pagamento con moneta elettronica.

IMPRESE TURISTICHE ex art. 14 L. 449/97 art. 145.74 L. 388/00 . Ne beneficiano le imprese operanti nel settore turistico le quali potranno applicare la deducibilità in tre periodi di imposta delle spese di ammodernamento e manutenzione relative agli immobili posseduti o detenuti a partire dalle spese sostenute nel periodo di imposta in corso al primo gennaio 2001. Agevolazione soppressa dall'art. 5 L. 383/01 in vigore dal 25.10.01. Pertanto la previsione del suddetto contributo è limitata all'indicazione del riporto del credito maturato e non utilizzato.

ESERCIZI COMMERCIALI , L. 488/92 , ex art. 52, commi 70 e 71, L. 448/01 : Le agevolazioni per le aree depresse previste dalla L. 488/92 sono estese dalla L. 448/01 ai programmi di ammodernamento degli esercizi commerciali di vicinato di cui all'art. 4.1 lett. d) del D.Lgs 114/98. La L. 448/01 ha inoltre compreso tra i soggetti agevolabili le imprese di somministrazione di alimenti e bevande al pubblico di cui all'art. 3 L. 287/91.

CREDITO D'IMPOSTA PER ESERCENTI SALE CINEMATOGRAFICHE D.L. 60/99 : codice di compensazione in F24: 6604. Prevede la concessione di un credito di imposta in sostituzione degli abbuoni previsti ai fini del versamento dell'imposta sugli spettacoli.

CREDITO D'IMPOSTA PER GIOVANI CALCIATORI ex art. 145.13 L. 388/2000 e art. 52.86 L. 448/2001. Al fine di consentire il potenziamento dell'attività sportiva e per agevolare e promuovere l'addestramento e la preparazione di giovani calciatori (?giovani di serie?). Con decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze del 31.01.2003 sono state stabilite le modalità di applicazione dell'agevolazione.

ALTRE AGEVOLAZIONI

ROTTAMAZIONE DELLE LICENZE DI AVVITA' DI AUTOTRASPORTO

Il contributo concesso agli autotrasportatori monoveicolari è subordinato alla doppia condizione della cessazione definitiva dell'attività e della cancellazione dal registro delle imprese e dall'albo degli autotrasportatori, con revoca dell'autorizzazione di cui all'art. 41 della L. 298/1974. Le erogazioni in oggetto rivestono la natura di ?proventi straordinari strettamente connessi all'attività?. Sono, quindi, da considerarsi ?redditi d'impresa, nell'esercizio di competenza coincidente con quello nel corso del quale viene emessa relativa delibera di ammissione al beneficio?.
I contributi sono equiparati ai redditi assoggettati a tassazione separata (ex art. 16.1, lett. g) e ?trattandosi di contributi ad imprese? in capo al soggetto erogatore-sostituto d'imposta sorge l'obbligo di operare la ritenuta del 4% a titolo di acconto.

 

Copyright © 2005. By Rag. Natalino Melchionna - Via G.B.Vico 83046 Lacedonia (AV) - Tel. - Fax 0827/ 84339 info@studiomelchionna.it