CASSA

Controllare la rispondenza del saldo contabile con la giacenza effettiva considerando eventuali sospesi. Ricordare che:

  • la cassa non può mai essere negativa;
  • l'importo della cassa non deve mai essere elevato, tenuto conto della natura dell?attività svolta; se si ricevono assegni è buona norma farlo risultare nelle scritture contabili (Cassa assegni);
  • pagamenti di fatture di importi elevati non devono mai essere passati per cassa; se vengono girati assegni esistenti in cassa indicarlo (tenere presente il limite di trasferibilità degli assegni);
  • consistenti movimenti di cassa possono dare la possibilità al fisco di presumere inattendibili le scritture contabili e/o presumere che versamenti e prelievi nascondono "operazioni in nero";
  • quando la ?cassa? è  elevata gli uffici fiscali possono non riconoscere la deducibilità  degli interessi passivi bancari o peggio considerare il denaro ripartito tra i soci, assegnato o utilizzato dall'amministratore (con conseguenze penali per lo stesso, ex art. 2624 c.c.).
  • La cassa non deve comprendere i sospesi di cassa; occorre quindi regolarizzare prima della chiusura dell'esercizio. Non vanno comprese le cambiali attive in portafoglio compilate (vanno se non compilate).
  • Le valute estere esistenti in cassa si valutano al cambio del giorno di chiusura, con imputazione dell?utile o della perdita a c.e. (P.C. n. 26).

Per gli arrotondamenti:

 Sopravvenienze passive
a
 Cassa
 Cassa
a
 Sopravvenienze attive

Ci sono sospesi di cassa (cioè movimenti di denaro già avvenuti ma non ancora rilevati contabilmente)?
Per gli esborsi di denaro in c/ future spese (dati ad amministratori o dipendenti), all'erogazione delle somme si deve effettuare la registrazione:  

 Anticipi in c/spese S.p. C.II.5
a
 Cassa

Quando pervengono le note spese si registrano i costi. Es.:

=/=

 Rimborso spese documentate (o altro)
 Cassa (se c'è restituzione della differenza)

a
 Anticipi in c/spese

Si sono effettuati e correttamente contabilizzati pagamenti di acquisti di beni/servizi, per i quali non c'è ancora fattura?  All'erogazione della somma:  

 Pagamento in attesa di fattura
a
 Cassa

Al ricevimento della fattura:

 =/=

 Acquisti
 Erario c/Iva

a
 Fornitori
 Fornitori
a
 Pagamento in attesa di fattura

Il c/ Cassa va sdoppiato, quantomeno in sede di chiusura, nei sottoconti:  Cassa contanti e valori, per il liquido, le valute estere, le carte ed i valori bollati e francobolli; Cassa assegni, per assegni bancari e circolari.

 ==/==

 Cassa contanti
 Cassa assegni

a
 Cassa
LIMITAZIONI ALL'USO DEL DENARO contante e di titoli al portatore per operazioni di importo superiore a ? 12.500,00 (€. 10.329,14 fino al 17.10.2002). I pagamenti devono effettuarsi con:
- assegno bancario, circolare o postale, non trasferibili, con intestazione esatta e completa;
- carte di credito;
- ordini di pagamento, ricevute e simili, tramite banche.
Le banche hanno l'obbligo di identificare le parti e colui che effettua materialmente l'operazione e di registrare nominativi e codice fiscale in apposito archivio. Per trasferimenti ritenuti dubbi (es. pagamenti di importo sproporzionato rispetto alla attività  esercitata) è  previsto l'obbligo di informazione.  
Sono ora obbligati alla segnalazione anche i consulenti tributari, gli agenti immobiliari, i contabili esterni, i revisori, i notai e taluni commercianti (es. gioiellieri e gallerie d'arte).

VALORI BOLLATI E POSTALI
Non sussistendo l?obbligo di emissione della fattura, per comprovare il sostenimento del costo di marche da bollo, moduli per cambiali e francobolli è consentita l?emissione di una apposita distinta. La marca da bollo non è dovuta per le quietanze apposte sulle bollette di vendita dei tabacchi, fiammiferi, valori bollati, valori postali e dei biglietti delle lotterie nazionali.  

Esempio -  acquisto, utilizzo, riaddebito, emissione cambiali. Per acquisto di marche da bollo e francobolli:  

 Cassa valori
a

 Cassa contanti

 
500,00 

Utilizzo di 1 marca da bollo ? 10,33 per esigenze aziendali:  

 Imposte e tasse d'esercizio
a

 Cassa valori bollati

 
10,33 

Utilizzo n. 5 francobolli da ? 0,40:  

 Spese postali
a

 Cassa valori bollati

 
2,00 

Utilizzo bolli per cambiali o effetti:  

 Imposte e tasse d'esercizio
a

 Cassa valori bollati

 
15,00 
 

 


Copyright © 2005. By Rag. Natalino Melchionna - Via G.B.Vico 83046 Lacedonia (AV) - Tel. - Fax 0827/ 84339 info@studiomelchionna.it