COMPENSAZIONE DI PARTITE  

L?art. 2423-ter.6 vieta espressamente i compensi di partita, cioè la compensazione di valori:
- di segno opposto (es. Crediti diversi e Debiti diversi; Banche attive con Banche passive; Interessi attivi con Interessi passivi),  o
- di opposto significato (es. Ricavi di vendita con Perdite su crediti).  

Le compensazioni vietate sono quelle che eliminano voci per le quali è prevista obbligatoriamente l?esposizione negli schemi di bilancio, mentre le compensazioni di carattere meramente contabile o finanziario sono ammesse e anzi, a volte, imposte dall?art. 2425-bis, che impone l?iscrizione di ricavi e costi al netto resi, sconti, abbuoni e premi.  
Diversa cosa è la compensazione legale, giudiziale o volontaria di crediti e debiti (artt. 1241 ? 1252).

 


Copyright © 2005. By Rag. Natalino Melchionna - Via G.B.Vico 83046 Lacedonia (AV) - Tel. - Fax 0827/ 84339 info@studiomelchionna.it