FATTURE DA RICEVERE - Art. 75

Nel bilancio di verifica è aperto il c/ Fatture da ricevere?
Se "sì", e deriva dalla chiusura dell'esercizio precedente, è giusto che ci sia ancora? O andava stornato?
I Ddt e le merci ricevute sono tutte coperte da fatture?
Anche i Ddt di novembre e dicembre? Ci sono merci in viaggio acquistate franco fornitore o con clausole fob e simili?
Ricordare che ex art. 6.8 D.Lgs. 471/97, se non si riceve la fattura entro 4 mesi dalla data di effettuazione dell'operazione c'è tempo 30 giorni per procedere alla regolarizzazione presso l?Ufficio Iva competente senza incorrere in alcuna sanzione.
Secondo la Cass. nn. 8656/01 e 10656/01 anche in mancanza della suddetta regolarizzazione, l?Iva sulle fatture ricevute in ritardo è detraibile, a condizione che venga annotata sui registri entro i termini ordinari.
Per la determinazione della competenza vedere § Costi - Deducibilità.
Per i costi di competenza dell'esercizio, contabilizzare:

 ==/==

 Materie prime e suss. c/acquisti
 Semilavorati c/acquisti
 Prodotti finiti c/acquisti
 Lavorazioni presso terzi1
 Provvigioni
 Energia elettrica e forza motrice
 Telefono
 Professionisti2
 Compenso collegio sindacale3
 Manutenzioni e riparazioni
 ............................
 

a
 Fatture da ricevere

Nell?esercizio successivo, al ricevimento della fattura:

 ==/==

 Fatture da ricevere
 Erario c/Iva

a
 Fornitori

(1) Ove possibile verificare la rispondenza con la contabilità del prestatore del servizio.
(2) Verificare se vi è rispondenza tra contabilità, schede contabili dei percipienti (se tenute) e Mod. 770.

  • Il costo dei professionisti è deducibile al termine della prestazione; controllare bene le spese legali.
  • Civilisticamente i costi dei professionisti sono di competenza dell'esercizio in cui sono stati utilizzati al fine di conseguire i ricavi, che coincide normalmente con l'esercizio in cui le prestazioni sono rese.
  • Fiscalmente il periodo di deducibilità coincide con quello in cui le prestazioni sono ultimate, a nulla rilevando il pagamento. Non è possibile quindi dedurre un costo professionale oltre detto periodo, non essendo fiscalmente ammessa la deduzione di un costo in un esercizio successivo a quello di competenza, salvo il caso di mancanza dei requisiti di certezza e/o determinabilità (Cass. 2.5.97 n. 3809).
    (3) Vedi paragrafo: Collegio sindacale.
 

 


Copyright © 2005. By Rag. Natalino Melchionna - Via G.B.Vico 83046 Lacedonia (AV) - Tel. - Fax 0827/ 84339 info@studiomelchionna.it