PROVVIGIONI AGENTI ASSICURATIVI

Si considerano provvigioni precontate, quelle provvigioni corrisposte all’agente in un’unica soluzione ma che fanno riferimento alla durata globale del contratto.
Ai fini di una corretta imputazione a conto economico, si ritiene opportuno ripartire le provvigioni stesse nell’intero arco temporale della durata del contratto di assicurazione, ripartendole secondo il principio di competenza ad ogni esercizio per la quota ad esso afferente, attraverso la tecnica dei risconti. Ciò troverebbe giustificazione nella natura stessa della provvigione precontata, che non è un’entità unica ma la risultanza di una sommatoria di singole ed autonome provvigioni che devono concorrere pro-quota alla formazione del risultato di esercizio di competenza, attraverso appunto la suddetta tecnica (R.M. 29.10.98 n. 161/E).

Es.: si ipotizzi di riscuotere una provvigione di € 1.000,00 per un contratto di assicurazione sulla vita della durata di 5 anni, la provvigione viene incassata interamente nel primo esercizio.

 Compagnia assicuratrice
a

 Provvigioni precontate

 
1.000,00 
 Banca c/c
a
 Compagnia assicuratrice  
1.000,00 
 Provvigioni precontate
a
 Risconti passivi  
800,00 

Può accadere che la compagnia liquidi la provvigione precontata in due tranche, a cavallo di due esercizi; occorrerà allora provvedere con apposite scritture alla giusta imputazione delle provvigioni stesse.
Può inoltre accadere che nell’esercizio successivo a quello in cui è stato stipulato il contratto di assicurazione sulla vita, il contraente decida di non versare più i premi risolvendo il contratto medesimo.
Le scritture, nelle loro varie fasi:

 Compagnia assicuratrice
a

 Provvigioni precontate

 
500,00 

Rilevazione della maturazione della prima delle due tranche di provvigioni

 Banca c/c
a

 Compagnia assicuratrice

 
500,00 

Pagamento della prima delle due tranche di provvigioni

 Fatture da emettere
a

 Provvigioni precontate

 
500,00 

In attesa della liquidazione della seconda delle due tranche di provvigioni

 Provvigioni precontate
a

 Risconti passivi

 
800,00 

Risconto delle provvigioni non di competenza (sul totale delle due tranche)

Al 01.01.2001 occorrerà riaprire i conti:

 Risconti passivi
a

 Provvigioni precontate

 
800,00 

In data 02.01.2002 la compagnia liquida la seconda parte del premio

 Compagnia assicuratrice
a

 Fatture da emettere

 
500,00 

Rilevazione della seconda delle due tranche di provvigioni

 Banca c/c
a

 Compagnia assicuratrice

 
500,00 

Pagamento della seconda delle due tranche di provvigioni

In data 05.04.2002 il cliente risolve il contratto; l’agente dovrà rimborsare i premi alla compagnia, rilevando prima il debito:

 =/=

 Sopravvenienze passive
 Perdite su crediti

a

 Compagnia assicuratrice

200,00 
800,00 
1.000,00 

e quindi il pagamento

 Compagnia assicuratrice
a

 Banca c/c

 
1.000,00 

L’indennità di fine mandato degli agenti di assicurazione è da assoggettare ad Irap (R.M. 217/E/2002).

 

Copyright © 2005. By Rag. Natalino Melchionna - Via G.B.Vico 83046 Lacedonia (AV) - Tel. - Fax 0827/ 84339 info@studiomelchionna.it