Il Ragioniere Telematico, consulente di carattere fiscale e societario per imprenditori, professionisti e privati cittadini, Consulenza free, fiscale, previdenziale, lavoro, contabilità, IVA

   

 

   


Cynegi Network

Circolare n. 4

Investimenti ambientali

Coloro che avessero effettuato investimenti ambientali nel corso del 2003 ai sensi della Legge 179 del 31/7/2002 art. 15 “Prevenzione, riduzione e riparazione dei danni causati all’ambiente”, è pregato di comunicarlo al più presto (entro il 26/27 aprile) allo studio al fine di verificare se vi sono le condizioni per una loro detassazione.
Di solito l’individuazione degli investimenti agevolabili è facile in quanto il fornitore dovrebbe aver rilasciato apposita autocertificazione.

Associazioni in partecipazione ed Inps

Ricordiamo a chi non vi avesse ancora provveduto che il 31 marzo u.s. era l’ultimo giorno utile per provvedere ad iscrivere all’Inps gli associati in partecipazione (con esclusione di quelli che apportano solo capitale). Per le associazioni in partecipazione nate successivamente a tale data, l’iscrizione deve essere fatta entro 30 giorni dall’inizio dell’attività lavorativa.
Il contributo dovuto per l’anno 2004 è pari al 17,30% del reddito fino ad € 37.883,00 ed il 18,30% sulla quota eccedente il predetto limite e fino ad € 82.401.
Il contributo è ripartito nella misura del 55% a carico dell’associante e del 45% a carico dell’associato.
Il versamento dovrà essere effettuato dall’associante tramite F24 entro il 16 del mese successivo a quello di corresponsione del compenso all’associato.

Contributi Inps e gestione separata

Si ricordano le percentuali da applicare per calcolare i contributi Inps degli iscritti alla gestione separata:

  • aliquota del 10% per gli iscritti ad altra gestione contributiva (artigiani, commercianti, dipendenti ecc.)
  • aliquota del 10% per chi gode di pensione “indiretta” o di reversibilità
  • aliquota del 15% per chi gode di pensione diretta (anzianità, vecchiaia, invalidità);
  • per tutti gli altri iscritti aliquota del 17,80% sul reddito fino a € 37.883,00 e aliquota del 18,30% sulla quota eccedente tale limite e fino al limite di € 82.401,00 (limite imponibile massimo comunque valido anche per chi rientra nelle casistiche con aliquota inferiore sopra elencate).

Si ricorda che in caso di superamento del limite di € 37.883,00 mentre sono in corso una pluralità di rapporti, è compito del collaboratore fornire al committente i dati necessari al calcolo del corretto importo su cui calcolare il contributo aggiuntivo dell’1%. Esempio:
collaboratore che nel mese di gennaio ha percepito un totale di € 32.500,00 e che ne riceve a giugno altri 10.000,00 di cui € 8.000,00 dal committente A ed € 2.000,00 dal committente B. Sull’importo di € 4.617,00 (32.500 + 10.000 – 37.883), sarà applicata l’aliquota del 18,30% dal committente A su € 3.693,60 (80% di € 4.617,00) e dal committente B su € 923,40 (20% di € 4.617,00).

Ricongiunzione contributi Inps - totalizzazione

Esiste la possibilità, per chi ha variato la cassa di contribuzione Inps nel corso della sua attività lavorativa, di chiedere una ricongiunzione gratuita. Vi consigliamo comunque, per ogni ulteriore chiarimento, di rivolgervi direttamente al Vostro consulente paghe.

Agevolazioni regione veneto e C.C.I.A.A

Si segnalano le seguenti agevolazioni in essere:

  • formazione aziendale; la Regione Veneto copre la spesa; domanda entro il 26/04;
  • sistema qualità (ISO 9000 ma anche altro): la regione Veneto copre parte della spesa (circa 50%); anche la CCIAA copre parte della spesa (circa 15%).
     

Controllo libro soci

Anche in previsione della variazione degli statuti sociali al fine dell’adeguamento al nuovo codice civile, si consiglia di verificare i dati dei soci risultanti dall’apposito libro sociale. Si fa inoltre presente che sarà necessario aggiungere alle informazioni “classiche” (nome, cognome, residenza, quota nominale posseduta, eventuali contestazioni o diritti come l’usufrutto ecc.) anche, per chi ne sia in possesso, l’eventuale indirizzo e-mail.

Privacy

Si ricorda che, nonostante la proroga al 30.06.2004 per tutti gli altri adempimenti, resta fissato al 30.04.2004 il termine ultimo per procedere, quando dovuta, alla notifica al Garante del trattamento dei dati. A seguito degli ultimi snellimenti presi proprio dal Garante, restano obbligati alla notifica: i gestori delle centrali rischi, chi tratta dati sensibili per attività di marketing, chi faccia sondaggi di opinione e ricerche di mercato (anche chi le fa tra i propri clienti), la sanità on-line e l’uso della biometria per accedere ai locali (accessi con impronte digitali, con lettura della retina ecc.).

Attestazione dei crediti tributari

I contribuenti intestatari del conto fiscale possono chiedere, dal 02.10.2003, che l’Agenzia delle Entrate attesti la certezza e la liquidità dei crediti tributari, nonché la data indicativa di erogazione del rimborso. L’attestazione:

  • può riguardare tutti i crediti diretti ed indiretti sorti dall’1.1.2004 e da pagare a cura del Concessionario;
  • rileva per avvalorare il credito esposto in bilancio e per dimostrare ai terzi l’attendibilità di questa attività.

Dichiarazione Mud

Scade il 30 aprile la dichiarazione modello Mud per i rifiuti prodotti e gestiti nel 2003.
Si ricorda che:

  • per la dichiarazione è previsto l’invio telematico del modello stesso (metodo di presentazione obbligatorio per gestori e intermediari);
  • l’omessa, incompleta o inesatta dichiarazione Mud comporta sanzioni amministrative da € 2.582,28 a € 15.493,71.
 
Google

 

SEGNALA QUESTO SITO AD  UN AMICO
Introduci la E-mail del destinatario:


         

Copyright © 2005. By Rag. Natalino Melchionna - Via G.B.Vico 83046 Lacedonia (AV) - Tel. - Fax 0827/ 84339 info@studiomelchionna.it