Il Ragioniere Telematico, consulente di carattere fiscale e societario per imprenditori, professionisti e privati cittadini, Consulenza free, fiscale, previdenziale, lavoro, contabilità, IVA

   

 

   


Cynegi Network

Circolare n. 6

NUOVI PAESI DELLA CEE

A partire dal 1° maggio 2004 sarà effettiva l'adesione all'Unione Europea di 10 nuovi Paesi: Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia e Ungheria.
Da tale data quindi, le merci provenienti o dirette verso uno dei dieci nuovi Stati aderenti non saranno considerate importazioni o esportazioni, bensì acquisti e cessioniintracomunitarie e di conseguenza:

  • verranno meno le operazioni doganali di importazione ed esportazione;
  • saranno applicate le regole in tema di operazioni intracomunitarie (cessioni intracomunitarie di beni; acquisti intracomunitari di beni; prestazioni di servizi intracomunitari; calcolo ed utilizzo del plafond; comunicazioni Intra, ecc.).

I numeri identificativi IVA dei 10 nuovi paesi UE sono i seguenti:

Paese
Sigla
Indicativo Iva
Cipro
CY
+ 9
caratteri numerici
Estonia
EE
+ 9 caratteri numerici
Lettonia
LV
+ 9 o 11 caratteri numerici
Lituania
LT
+ 9 o 12 caratteri numerici
Malta
MT
+ 8 caratteri numerici
Polonia
PL
+ 10 caratteri numerici
Repubblica Ceca
CZ
 
+ 3 caratteri per ufficio competente
+ 8 o 9 o 10 caratteri numerici
Slovacchia
SK
+ 9 o 10 caratteri numerici
Slovenia
SI
+ 8 caratteri numerici
Ungheria
HU
+ 8 caratteri numerici

Per quanto riguarda i modelli intra, gli scambi che avverranno tra l’Italia e questi nuovi Stati membri dovranno essere assoggettati a tutte le norme in materia intra previste per le altre operazioni intracomunitarie. Le disposizioni si applicano agli elenchi riepilogativi decorrenti dal 1° maggio ossia agli:

  • elenchi mensili relativi a maggio da presentare entro il 21/06 (il 20 è domenica) per gli obbligati all’intra mensile (per cessioni intracomunitarie oltre € 200.000 e acquisti intracomunitari oltre € 150.000);
  • elenchi trimestrali relativi al 2° trimestre 2004 da presentare entro il 31/07 per gli obbligati all’intra trimestrale (per cessioni intracomunitarie oltre € 40.000 ma entro € 200.000);
  • elenchi annuali 2004 da presentare entro il 31/01/2005 per gli obbligati all’intra annuale (per cessioni intracomunitarie entro € 40.000 e acquisti intracomunitari entro € 150.000).

Per quanto riguarda le soglie sopra indicate in merito alla periodicità dell’obbligo di presentazione del modello intra, non è ancora stato chiarito se si debba tener conto anche delle operazioni compiute con questi nuovi Stati (operazione che risulterebbe difficile visto l’entrata nella Cee in corso d’anno). In attesa di chiarimenti suggeriamo di continuare ad usare il regime di periodicità adottato all’inizio dell’anno.

N.B. il Decreto 15/4/2004, recante integrazioni ai modelli Intra determinate dall’entrata nella UE dei nuovi Stati, modifica anche alcune norme generali in materia di compilazione dei modelli Intra. Secondo tali modifiche in caso di rettifica dell’ammontare delle operazioni o del valore statistico è sufficiente indicare le variazioni precedute da:

  • il numero di identificazione (Stato e codice Iva), per le operazioni riepilogative ai soli fini fiscali;
  • il codice di nomenclatura combinata e la natura della transazione, per le operazioni riepilogative ai soli fini statistici e solo per gli elenchi mensili;
  • il numero di identificazione (Stato e codice Iva) nonché il codice di nomenclatura combinata e la natura della transazione, per le operazioni riepilogative sia ai fini fiscali che statistici e solo per gli elenchi mensili.

     

 
Google

 

SEGNALA QUESTO SITO AD  UN AMICO
Introduci la E-mail del destinatario:


         

Copyright © 2005. By Rag. Natalino Melchionna - Via G.B.Vico 83046 Lacedonia (AV) - Tel. - Fax 0827/ 84339 info@studiomelchionna.it