Attività 13-14:
Liquidazione dell’attivo - Autorizzazioni


 

ll curatore provvede alla liquidazione dell’attivo realizzato, dopo il decreto che dichiara esecutivo lo stato passivo; il differimento delle operazioni di liquidazione alla chiusura della verifica risponde a due esigenze: a) favorire la presentazione di una eventuale proposta di concordato; b) evitare che si proceda alle vendite prima di essere certi che il fallimento non si debba chiudere per mancanza di insinuazioni al passivo.

Prima del decreto di esecutività, le vendite sono possibili in due casi:

  1. per i beni "deteriorabili", tra cui quelli di difficile custodia;

  2. quando il Giudice Delegato lo ritenga opportuno, al fine di sfruttare una favorevole contingenza del mercato.

Si esclude che la vendita anticipata possa riguardare gli immobili.

Vendita beni mobili

  1. vendita per offerte private

  2. vendita all’incanto

Vendita beni mobili registrati

Tali vendite possono essere effettuati a trattativa privata, salvo l’obbligo di notificare un estratto dell’ordinanza di vendita ai creditori ipotecari titolari di un diritto di prelazione.

(DR 03f – PO05)

La casa del fallito ed i suoi beni personali debbono essere posti in vendita al termine del realizzo delle altre attività.

Relativamente alla realizzazione dei beni immobili, il sistema di alienazione ordinario è l’incanto.

Il curatore provvede ad effettuare tutti gli adempimenti previsti dall’apposita check list (DR 03c/PO 05); le spese derivanti dal trasferimento immobiliare vengono riepilogate su apposito documento (DR 07/PO 05) (a cura del curatore se non vi ha provveduto la cancelleria).

Periodicamente il curatore, previo parere del Comitato dei Creditori, presenta al Giudice Delegato un prospetto delle somme disponibili ed un progetto di ripartizione delle medesime; successivamente comunica a tutti i creditori ammessi, il deposito del progetto di riparto parziale. In assenza di osservazione da parte dei creditori, il Giudice Delegato stabilisce con decreto il piano di riparto parziale, rendendolo esecutivo.

 


MQ SEZ. 4.9 - 4.10 - 4.12 


DR 03c/PO 05
DR 03f/PO 05
DR 07/PO 05