Attività 03:
Gestione delle RISORSE UMANE



RICERCA, SELEZIONE, VALUTAZIONE DEL PERSONALE/COLLABORATORE

Nell’ambito delle attività professionali dello Studio il comportamento e le prestazioni dei singoli soggetti influiscono direttamente sulla Qualità del servizio fornito.

A tale scopo la Direzione propone in materia di gestione, sviluppo e relazioni con il Personale/Collaboratori, le politiche che ritiene più idonee alla realizzazione degli obiettivi di breve, medio e lungo termine, in sintonia con la Politica della Qualità.

L'attuazione di tali politiche avviene mediante l'applicazione di adeguate procedure di acquisizione delle risorse (selezione del Personale/Collaboratori) e con la realizzazione di programmi di addestramento e sviluppo delle stesse.

Tutto il Personale/Collaboratori deve dimostrare di possedere senso di responsabilità e capacità tali da garantire il proprio inserimento e la collaborazione all'interno dell'organizzazione dello Studio.

La crescita professionale è un miglioramento continuo e non un fatto episodico; a tale scopo la Direzione si impegna a:

  • favorire l'integrazione tra tutte le funzioni e tra tutti i livelli;
  • favorire lo sviluppo delle capacità umane e di gestione delle risorse e dei responsabili;
  • favorire la comprensione e la coerenza con il Sistema Qualità dello Studio professionale.

Dal momento dell'assunzione/collaborazione fino alla cessazione del rapporto di lavoro/collaborazione deve essere garantita la corretta e completa applicazione del norme di riferimento. La Formazione e l'Addestramento del Personale/Collaboratore costituiscono un elemento fondamentale per il miglioramento della Qualità del servizio, per l'efficacia del Sistema Qualità e per il successo dello Studio. A tale scopo la Qualifica del Personale rappresenta la formalizzazione dell'effettivo livello di professionalità raggiunto.

In fase di selezione le future risorse devono dimostrare di possedere senso di responsabilità e capacità tali da garantirne il buon inserimento e la crescita all'interno dell'organizzazione dello Studio. Al fine di ridurre al minimo le possibilità di errore di giudizio, nella selezione delle nuove risorse viene seguito un metodo di valutazione oggettivo e rigoroso; i criteri di valutazione sono i seguenti:

  • titolo di studio;
  • precedenti esperienze professionali;
  • corsi d’aggiornamento professionali;
  • capacità relazionali.

I candidati vengono intervistati singolarmente mediante colloquio e presentazione dell'eventuale "curriculum vitae".

Inoltre viene effettuata:

  • la presentazione generale dello Studio;
  • descrizione della posizione per la quale si opera la selezione ed illustrazione del profilo ideale;
  • presentazione dettagliata delle funzioni inerenti la posizione da ricoprire e delle relative problematiche, aspettative, etc. e descrizione della posizione gerarchica da ricoprire.

La responsabilità della selezione è della Direzione.

Il Personale/Collaboratori viene successivamente (a consuntivo) valutato in base al livello qualitativo delle prestazioni.

La valutazione viene effettuata secondo gli elementi definiti in apposito "Questionario di Valutazione Personale/Collaboratore" (DR 05/PG 01); in base a tali elementi viene espresso un giudizio; al termine della valutazione viene calcolato un Indice di Valutazione (I.V.) che si ottiene dalla seguente formula:

dove:

  • Po = Punteggio ottenuto
  • Pm = Max Punteggio ottenibile

I criteri di oggettivazione dei giudizi sono riportati nella seguente tabella:

Valutazione Consuntiva

Punteggio

Giudizio

<= 55

Insufficiente

> 55 <= 70

Sufficiente

> 70 <= 85

Buono

> 85

Ottimo

Per ogni singola risorsa i risultati delle valutazioni sono registrate a cura della Direzione sulla "Scheda Personale/Collaboratore" (DR 04/PG 01).

Il grado di collaborazione del Personale/Collaboratore all’attività dello Studio ed, in particolare, alle attività inerenti il Sistema Qualità vengono valutati mediante:

  • risultati ottenuti in riferimento agli "Obiettivi Qualità" annuali;
  • risultati ottenuti in riferimento all'applicazione dei Processi Operativi del Sistema Qualità mediante l'esito delle "Verifiche Ispettive Interne";
  • partecipazione costruttiva al Miglioramento delle attività.

La Valutazione viene registrata annualmente dalla Direzione sulla "Scheda Personale/Collaboratore" (DR 04/PG 01) nella sezione dedicata.

 
MQ SEZ. 4.1 


DR 04/PG 01
DR 05/PG 01

 

FORMAZIONE ED ADDESTRAMENTO

Le attività di Formazione ed Addestramento coinvolgono tutto lo Studio con livelli di contenuti diversificati in funzione dei ruoli ricoperti.

La Direzione, in accordo con il Responsabile Assicurazione Qualità, annualmente pianifica le attività formative e di addestramento a livello generale, in funzione delle politiche, delle esigenze specifiche, degli obiettivi, dei mutamenti legislativi e tecnici. Inoltre si tiene conto di eventuali richieste degli interessati, derivanti da specifiche necessità funzionali.

L'attività di Formazione e Addestramento è programmata sul "Piano di Formazione ed Addestramento annuale" (DR 06 /PG 01).

L'attività formativa viene effettuata dai professionisti interni o mediante partecipazione a corsi esterni, seminari, convegni.

È compito della Direzione verificare e valutare l'efficacia della Formazione e dell'Addestramento.

Tali verifiche sono elementi di valutazione del Personale/Collaboratori.

Ogni Corso di Formazione o Addestramento effettuato viene registrato sulla "Scheda Personale/Collaboratore" (DR 04/PG 01) nella sezione dedicata.

Nel caso di corsi effettuati all’esterno possono essere previsti esami finali e qualifiche specifiche.

La Direzione dispone la formazione e/o l'addestramento operativo e/o l'affiancamento a figure esperte per le risorse neoassunte o destinate a nuove mansioni. Inoltre si tiene conto di eventuali richieste degli interessati.

Al termine del periodo di formazione la Direzione registra l'avvenuto addestramento sulla "Scheda Personale/collaboratore" (DR04/PG 01).

Il Professionista ed i Collaboratori si autoaggiornano attraverso la lettura dei periodici tecnici e dei testi specializzati.

E’ responsabilità della Direzione assicurare che il Personale/Collaboratore sia a conoscenza ed operi secondo i requisiti di legge e regolamenti applicabili alla propria attività e che sia in grado di recepire tutti i cambiamenti degli stessi, che sia in grado di operare in accordo con tali requisiti.

Il costante recepimento delle modifiche legislative e normative, che si susseguono e che provengono da diverse fonti, deve poter garantire allo Studio di operare sempre nel rispetto delle stesse al fine di erogare un servizio aderente ai requisiti delle vigenti disposizioni normative.

Gli aggiornamenti di norme, leggi, regolamenti vengono comunicati al Personale/Collaboratore sia mediante apposite comunicazioni scritte o mediante distribuzione controllata, sia mediante l’organizzazione di apposite riunione periodiche di aggiornamento e con l’ausilio di quotidiani, riviste periodiche di aggiornamento (settimanali, quindicinali, mensili).

Evidenza della distribuzione effettuata viene data su apposita lista di distribuzione aggiornamenti (DR 15/PG 01); evidenza delle riunioni di aggiornamento viene data su apposito Verbale di Riunione di Aggiornamento (DR 16/PG 01).

QUALIFICA DEL PERSONALE/COLLABORATORE

La qualifica del Personale/Collaboratore rappresenta la formalizzazione dell'effettivo livello di professionalità raggiunto.

Le valutazioni su cui si basa la qualifica del Personale/Collaboratore possono riguardare:

  • titolo di studio;
  • precedenti esperienze lavorative;
  • iscrizione ad albi professionali;
  • partecipazione a corsi di Formazione o Addestramento;
  • effettuazione di addestramento operativo o in affiancamento.

Il Personale/Collaboratore viene qualificato al momento dell’assunzione e/o inizio della collaborazione e tale qualifica è riportata sulla Scheda Personale/Collaboratore.

 

 
MQ SEZ 4.1- 4.18


DR 04/PG 01
DR 06/PG 01
DR 15/PG 01
DR 16/PG 01

 
 
Nota: I collaboratori esterni aventi un rapporto continuativo con lo Studio, non sono considerati fornitori ma facenti parte dell’organico dello Studio per cui le suddette prescrizioni si applicano alle attività di ricerca, selezione, formazione, addestramento e qualifica sia del personale che dei collaboratori".